La guida completa a Windows 10 Creators Update

mercoledì 16 agosto 2017 di Ontrack Italia

DST_image_970x300_hero-email

Windows 10 Creators Update è stato distribuito a partire dallo scorso aprile. Probabilmente hai già sentito parlare delle nuove caratteristiche ma come puoi utilizzarle? Questo articolo ti guiderà attraverso le basi, ti aiuterà ad iniziare e cosa fare per evitare di perdere i tuoi dati.

Prima di iniziare

Se sul tuo PC è già presente Windows 10, non dovresti incontrare alcun problema con il nuovo Creators Update. Tuttavia, alcune delle nuove caratteristiche richiederanno nuovo hardware.

Se pianifichi di utilizzare grafica 3D avanzata per i giochi, ad esempio, avrai bisogno di una scheda grafica adeguata. E se hai in piano di utilizzare i nuovi tool 3D di virtual reality avrai bisogno di un visore compatibile HoloLens.

Paint 3D

La famosa applicazione Paint finalmente è stata aggiornata in Creators Update, per la prima volta sono ora disponibili tool di disegno 3D. A parte per l’interfaccia in stile Windows 10, molto poco è cambiato in termini di funzionalità se non che adesso puoi utilizzare strumenti per disegnare figure 3D.

La tua prima immagine 3D

Appena lanci Paint 3D, vedrai la schermata di benvenuto – fai clic su New per creare un foglio vuoto.

Fino ad ora tutto sembra abbastanza nella norma – il tuo foglio vuoto è nella parte sinistra dello schermo e i tool e la palette dei colori nella parte destra.

Se cerchi di disegnare sulla palette, vedrai il pennello o la penna esattamente come l’applicazione Paint originale. Per iniziare con le funzioni 3D, fai clic sull’icona del cubo nella barra dei menu in alto allo schermo. Questa azione aprirà un nuovo set di tool sul lato destro.

Se cerchi di disegnare sulla palette, vedrai il pennello o la penna esattamente come l’applicazione Paint originale. Per iniziare con le funzioni 3D, fai clic sull’icona del cubo nella barra dei menu in alto allo schermo. Questa azione aprirà un nuovo set di tool sul lato destro.

Vedrai appena sopra che il tool palette menziona “Sphere” (sfera) nella barra blu – questo indica l’oggetto 3D che stai disegnando.

Clicca e trascina un quadrato sul foglio vuoto e vedrai apparire una sfera blu. Vedrai anche una presentazione animata che spiega cosa puoi ora fare con la sfera.

Puoi ruotare gli oggetti orizzontalmente e verticalmente, muoverli verso l’alto o il basso. Se clicchi o trascini uno dei quadrati sugli angoli del rettangolo che racchiude l’oggetto, puoi ridimensionare la sfera.

Man mano che aggiungi più oggetti, queste maniglie saranno cruciali per ottenere il posizionamento corretto. Se ti dimentichi cosa stai facendo, clicca sul punto di domanda in alto a sinistra dello schermo.

Proviamo a costruire un gelato 3D molto semplice a partire dal questa sfera blu. Fai clic sul cubo in alto allo schermo utilizzando ancora l’opzione delle forme, poi seleziona il cono sulla riga in basso.

Adesso vedrai una scelta di 15 colori in basso alla palette – prendi il giallo chiaro e poi clicca e trascina un quadrato sul foglio.

A questo punto il cono è rovesciato, usa le maniglie in alto per ruotare il cono.

Ora è il momento di spostare il cono dietro la sfera, per farlo clicca e trascinalo verso l’alto. Non dimenticare che puoi utilizzare i quadrati agli angoli per ridimensionare il cono.

A questo punto hai messo insieme la tua prima immagine 3D. Si tratta di un esempio molto semplice ma hai imparato come iniziare con Paint 3D. Ora non devi far altro che sperimentare con nuovi strumenti.

É anche importante comprendere che il tuo disegno esiste in 3 dimensioni e che non è più solo fatto da semplici oggetti 3D su un foglio bianco. Fai clic sull’icona che sembra un piccolo occhio sulla slider bar sotto il tuo foglio e poi clicca e trascina il foglio a sinistra o a destra.

Il cono e la sfera non sono allineati. Se vuoi iniziare a disegnare in 3D, devi pensare in termini di 3D. Puoi trovare suggerimenti e idee su GroovyPost

HoloLens

Il visore di realtà virtuale di Microsoft a lungo atteso è finalmente uscito con Creators Update ma hai bisogno di acquistare un headset speciale per poterlo utilizzare.

Uno degli usi più incredibili di HoloLens è con Skype, app di Microsoft per le video chiamate. Invece di utilizzare un monitor e una telecamera collegate al PC, la chiamata è fatta attraverso il visore HoloLens.

Quando indossi il visore, vedrai la persona con cui stai parlando “fluttuare” nell’ambiente. Loro vedranno quello che tu vedi nella stanza utilizzando la videocamera presente nella parte frontale del visore.

Le persone partecipanti alla chiamata possono ora collaborare attraverso i gesti per disegnare nei loro ambienti. Suona strano ma questa caratteristica potrebbe essere veramente utile, guarda il video di Microsoft per vedere gli HoloLens in azione https://youtu.be/vvigcz_nIzE

Altre applicazioni disponibili nel Windows Store includono il gioco di realtà mista (mixed reality) RoboRaid, 3D hologram creator HoloStudio oppure guarda luoghi lontani con HoloTour.

Windows Ink

Se stai utilizzando Creators Update sul touchscreen di un PC o di un tablet, hai accesso alla nuova tecnologia Windows Ink. L’obiettivo di Microsoft è stato quello di semplificare enormemente il funzionamento del sistema operativo con un device di tipo penna.

Miglioramento del riconoscimento della scrittura a mano

Il primo passo è quello di insegnare a Windows 10 a riconoscere la tua scrittura a mano. Apri l’applet Settings e quindi seleziona Pen & Windows Ink. Se hai una penna inclusa con il PC, dovresti vedere un link di testo in blu in basso alla pagina – Get to know my handwriting.

Successivamente vedrai una serie di opzioni che ti permettono di fare una regolazione fine del riconoscimento della scrittura a mano per specifici casi come Frasi, Simboli, Numeri e Lettere. Fai clic su una opzione e una procedura ti guiderà attraverso un certo numero di esercizi.

Questa procedura potrebbe richiedere un po’ di tempo (ci sono 50 esempi di frasi da scrivere nel wizard delle Frasi), probabilmente vorrai aspettare di avere a disposizione un (lungo) momento di quiete per iniziare la procedura.

Ink e foto

L’applicazione Sketchpad ha subito alcuni (minori) miglioramenti ma per molti utenti l’update più importante è l’inclusione della scrittura sulle foto.

Quando apri l’applicazione Photos dovresti vedere l’icona di una penna nella toolbar in alto. Cliccando su questo bottone diventano disponibili tutti i tool famigliari di disegno per marcare le tue immagini. É possibile disegnare oppure scrivere una didascalia.

É molto importante notare che non è possibile annullare alcun cambiamento fatto sulle foto, prima di iniziare la scrittura sii sicuro di avere una copia delle immagini.

Sicurezza semplificata e potenziata

Come parte integrante della continua ricerca di migliorare la sicurezza dei suoi utenti, Windows Defender è al centro di un importante processo di revisione. L’ “esperienza” di Windows Defender Security Center è stata progettata per far in modo che gli utenti possano proteggere i propri computer e dati digitali con maggiore facilità dalle diverse minacce di cyber attacchi.

Secondo Microsoft questi nuovi strumenti permetteranno di avere un controllo completo del sistema incentrato su 5 aree chiave:

  1. Protezione da virus e minacce che include il sistema gratuito di antivirus Windows Defender.
  2. Prestazioni e stato di salute del device il sistema mostra dove nel PC potrebbe riscontrarsi un problema offrendo con un clic la possibilità di riparare quanto accaduto.
  3. Firewall e protezione della rete che consente un facile accesso alle impostazioni di rete.
  4. Controllo App & Browser che permette un controllo granulare del software e dei suoi accessi al vostro computer. Un nuovo strumento, “App Throttling” consente di dare priorità a specifiche applicazioni per migliorarne le performance.
  5. Funzioni “Family”, permettono ai genitori di controllare gli accessi ad applicazioni e siti web per proteggere i propri figli.

Questo video di Microsoft fornisce una panoramica delle nuove funzioni di Windows Defender Security Center.

Aspetta, non manca ancora qualcosa?

Una delle funzionalità più attese, MyPeople, non è inclusa in Creators Update. Microsoft ha confermato che questa estensione di condivisione per i social è stata ritardata e che verrà resa disponibile in futuro.

Windows 10 Creators Update marca l’ultima evoluzione dell’ultima versione di sempre del sistema operativo Microsoft, aggiungendo alcune utili funzionalità. L’obiettivo è stato chiaramente quello di migliorare i tool e le funzionalità creative (da qui il nome dell’update) - tuttavia sembra che siano ancora molte le novità che arriveranno con i prossimi “update”.

Evitare una perdita di dati in Windows 10 Creators Update

Windows 10 Creators Update ha portato con sé una serie di modifiche e di funzionalità per aiutare gli utenti di PC a diventare più produttivi. Ma nonostante tutte queste novità, alcune cose rimangono invariate – come ad esempio l’importanza di proteggere i tuoi dati.

Windows 10 Creator Update viene distribuito con una serie di strumenti utili per aiutarti a ridurre le possibilità di subire una perdita di dati. E se li usi tutti, i tuoi file e le tue foto saranno quasi totalmente immuni da perdita.

Windows 10 backup – Utile anche in assenza di novità

Il familiare tool di backup di Windows 10 non è cambiato – chiunque farà l’aggiornamento troverà lo strumento di backup funzionante come si aspetta. Cosa che dovrebbe rendere il processo di aggiornamento meno preoccupante.

Se non hai ancora configurato il tuo backup, dovresti farlo ora. Provvedi adesso prima di andare incontro ad un problema serio – dopo potrebbe essere troppo tardi.

Trovi le istruzioni su come utilizzare Windows Backup (e il restore) sulla Microsoft Knowledgebase.

Precedenti versioni

Non hai mai avuto un problema relativo alla sovrascrittura di qualche file importante? Devi risolvere la cosa oppure ricominciare tutto da capo.

Se avevi configurato Windows Backup, puoi ripristinare una vecchia versione del file dal backup più recente. Ma esiste anche un metodo più veloce – Versioni precedenti (Previous Versions).

Apri la cartella Documenti, fai clic con il tasto destro sul file in questione e seleziona Ripristino versioni precedenti. Dovresti ora vedere una lista delle versioni precedenti alle quali poter tornare. Non solo Versioni precedenti è un trucco più veloce del restore del backup, il file al quale tornerai potrebbe anche essere più recente del backup stesso, il che significa meno sforzo manuale per tornare indientro al punto dove eri rimasto.

Cronologia file

Molto simile a Versioni precedenti, Cronologia file (File History) crea copie di file importanti una volta ogni ora e li sposta su di un drive separato automaticamente. Il tool copia per impostazione predefinita Documenti, Musica, Video, Desktop e i file di OneDrive disponibili offline sul PC ma puoi aggiungere anche altre cartelle.

Microsoft raccomanda di utilizzare una chiavetta USB o similare, sebbene tu possa anche utilizzare un altro computer connesso alla stessa rete, se vuoi. Puoi trovare maggiori informazioni su come configurare e utilizzare la Cronologia File sulla Microsoft Knowledge Base.

La funzione Cronologia file era disponibile anche in Windows 8 – la configurazione esistente è stata copiata automaticamente se hai fatto l’upgrade a Windows 10 Creators Update.

Configurare Microsoft OneDrive

I servizi Cloud di Microsoft si trovano integrati nel cuore di Windows 10 Creators Update – incluso il servizio di storage OneDrive. Collegando il tuo account Microsoft con il tuo Windows account, i tuoi documenti e i file saranno sincronizzati in Cloud automaticamente.

Nel caso di un guasto al sistema locale, dovresti avere una copia dei tuoi file disponibili su OneDrive.com (fai il log in con il tuo account Microsoft).

Una cosa da tenere a mente – OneDrive è progettato per rendere disponibili i tuoi file in ogni posto e in ogni momento. Poiché OneDrive sincronizza qualsiasi cambiamento tu faccia ai file appena lo apporti, esso non è un vero e proprio servizio di backup. Se cancelli o corrompi un file sul PC, le stesso cose vengono replicate sul Cloud.

Quando succede il disastro – software per il recupero dei file per windows

Le quattro funzionalità qui descritte dovrebbero aiutarti a ridurre drasticamente le possibilità di perdita dei dati – ma gli incidenti possono sempre capitare. Se non hai configurato un backup regolare e finisci nei guai, hai bisogno di un’opzione di backup.

Sebbene puoi riprovare a reinstallare Windows c’è il rischio reale che i tuoi file vadano persi nel processo. Hai invece bisogno di un tool apposito per effettuare la scansione, e il recupero, dei frammenti di file. Ontrack mette a disposizione una trial gratuita della propria applicazione Ontrack EasyRecovery per uscire dalla situazione – qui trovi il download del software di data download del software di data recovery per windows.

Se hai seguito i suggerimenti di questa guida – congratulazioni, il tuo PC e i tuoi dati probabilmente non sono mai stati così protetti come ora. Se dovessi comunque andare incontro ad una perdita di dati con Windows 10 Creators Update, puoi sempre contattare i nostri esperti per una consulenza gratuita

Servizi di recupero dati

Hai perso i tuoi dati? Contattaci subito per recuperarli.


Cosa pensano i clienti dei nostri servizi: