Go to Top

Information management

Data recovery da sistemi NAS: perché la documentazione è importante?

Capita spesso che i nostri specialisti di data recovery ricevono dei progetti che si basano su informazioni fornite dai clienti, che si rilevano inesatte o lacunose. Un caso del genere si è verificato in Germania, quando al tecnico è stato chiesto di recuperare i “dati criptati” da un ambiente QNAP NAS. La NAS consisteva in quattro dischi rigidi – due HDD da 6 TB e due da 2 TB – …Read More

Hard Disk: quali sono i più affidabili? Ecco i dati di Backblaze

Gli hard disk hanno un valore che va al di là del semplice costo dell’oggetto. Essi custodiscono i nostri ricordi, i file di lavoro, la nostra musica preferita: sono l’archivio digitale delle nostre vite reali. Per questo quando è necessario valutare quale sia il supporto migliore per le proprie esigenze non ci si deve accontentare solo del supporto più economico, perché alla lunga questa scelta potrebbe non rivelarsi così vincente. …Read More

Tape e nastri magnetici: domande e scenari utili

L’archiviazione dei dati per lunghi periodi di tempo è tuttora una necessità per molte aziende. Molte persone non si rendono conto che i tape giocano ancora un ruolo importante nel mercato dello storage, grazie al loro costo, alla quantità di dati che possono memorizzare e al periodo di tempo per cui i dati possono essere archiviati. In confronto agli HDD, agli SSD o perfino al Cloud, i nastro magnetici sono …Read More

Come proteggere i tuoi dati prima di cambiare smartphone

Negli ultimi anni è emersa una nuova tendenza in relazione a smartphone e dispositivi mobili: molti consumatori non intendono più pagare enormi somme di denaro per un nuovo iPhone o uno smartphone Android. L’iPhone ha superato la soglia dei 1000 dollari e molti prendeno in considerazione l’acquisto di uno smartphone o un tablet usato, perché ritengono che le migliorie apportate non valgano la maggiorazione di prezzo. Secondo uno studio pubblicato …Read More

Ransomware, cryptominer e altri virus: come proteggersi nel 2019

Per la prima volta, dopo due anni di crescita costante, nel 2018 il numero delle infezioni da ransomware è diminuito: secondo Kasperksy Labs gli attacchi dei ransomware sono diminuiti quasi del 30%. Le infezioni da ransomware sono scese al sesto posto, dopo (cyber)miner, banking trojan, adware, backdoor e spyware, secondo un recente rapporto di malwarebytes. Questa, però, è solo una parte della storia: tra i criminali, i vincitori, in termini …Read More