Go to Top

Incontriamo Adrian Briscoe, il responsabile di Ontrack APAC

Adrian Briscoe-Ontrack

Da quanto tempo lavora in Ontrack?

Dal 2003. Sono entrato in Ontrack dopo il mio ritorno nel Regno Unito da Hong Kong dove ho lavorato per PwC nel reparto Computer Forensics. Mi sono poi trasferito in Australia per organizzare l’ufficio di Ontrack a Brisbane che ha aperto nel mese di agosto 2005.

Cosa rende Ontrack differente dai suoi concorrenti?

La capacità di elaborare e sviluppare soluzioni ad hoc in tempi rapidi! Grazie a un grande team di sviluppatori, agli aggiornamenti di vecchi software proprietari e agli strumenti hardware in dotazione siamo in grado di intervenire tempestivamente per aiutare i clienti a recuperare o migrare i propri dati. In alcuni casi è necessario realizzare nuovi strumenti per nuovi tipi di file system, dispositivi RAID o perfino SSD. Provenendo da un ambiente di servizi professionali in cui ogni strumento a disposizione era un tool di terze parti senza flessibilità, quando ho iniziato a lavorare in Ontrack è stato sorprendente scoprire di avere a disposizione un potenziale di oltre 500 tool proprietari che possono aiutare i clienti a raggiungere i propri obiettivi.

Cosa vede nel futuro del recupero dati?

I dischi rigidi tradizionali vanno ancora per la maggiore. Il modo in cui i dati vengono archiviati è più complesso che mai con così tanti dispositivi SSD e modalità di crittografia. I dati non strutturati stanno crescendo in maniera esponenziale. Direi che i servizi di data recovery saranno sempre richiesti per aiutare le persone a recuperare ciò che hanno perso, comprendere ciò che hanno nei propri record digitali e pianificare la loro conservazione per il futuro. Proprio come l’universo, i dati continueranno a espandersi per sempre, ma cambierà il modo in cui li archiviamo. Ontrack si trova in una posizione esclusiva, grazie alle sue capacità di sviluppo per adattarsi alle nuove sfide nello storage dei dati.

La storia che ama di più raccontare in relazione a Ontrack?

I recuperi CCTV sono sempre la storia migliore da raccontare in termini di recovery. Mi ricordo di una volta in cui è stato deliberatamente appiccato il fuoco a un edificio. Il cliente ci ha portato il sistema CCTV danneggiato dal fuoco perché lo recuperassimo. Dato che le parti interne dell’hard drive non avevano subito alcun danno abbiamo potuto effettuare un recupero totale. In effetti in una delle immagini recuperate sono riuscito a vedere il braccio di una persona che posizionava un cestino incendiato nella stanza del server!

Perché ritiene che Ontrack sia un ottimo luogo di lavoro?

Eredità culturale e continuità. Ontrack recupera dati dal 1986 e alcuni tra coloro che lavoravano qui in quegli anni sono ancora in azienda. Le fondamenta solide sono vitali per qualsiasi team. È importante anche la capacità di adattarsi e di cambiare nell’ambiente ad alta velocità in cui viviamo.

Qual è il suo film preferito?

Star Wars IV del 1977 fu piuttosto epico. Roger Rabbit è stato il precursore dei film d’animazione e mi sono sempre piaciuti i film più vecchi di James Bond. Ready Player One si è distinto negli ultimi anni.

Il suo cibo preferito?

Dopo aver vissuto a Hong Kong per 5 anni, il cibo asiatico è uno dei miei preferiti, ma l’Australia ha una fantastica cultura alimentare. La scelta è difficile.

I suoi hobby?

Il rombo delle auto e delle moto. Mi piace usare le mani nel weekend quando mi rilasso, dopo aver scritto e-mail per tutta la settimana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *