Go to Top

Incontriamo Shane Denyer, Senior Data Recovery Engineer

Incontriamo Shane Denyer - Senior Data Recovery Engineer

Da quanto tempo lavora in Ontrack?

Poco più di sei anni.

Cosa rende Ontrack differente dai suoi concorrenti?

La combinazione tra le  diverse esperienze e competenze maturate dagli ingegneri  delle nostre camere bianche e il nostro mantra  ‘recupera sempre il 100% dei dati.’

Cosa vede nel futuro del data recovery?

Finché le aziende e gli individui continueranno a salvare i dati su supporti fisici, il recupero dati sarà sempre un’esigenza. Dal momento che anche i sistemi cloud utilizzano i supporti fisici per archiviare i dati, vedo un futuro roseo per  il settore del data recovery.

Quali sono le tendenze del mercato?

Abbiamo notato che ci sono più dischi criptati rispetto al passato. L’ultimo Macbook rilasciato da Apple è dotato di crittografia di default. Ciò significa che molti utenti potrebbero non essere consapevoli del fatto che i loro dati vengono criptati.

Negli ultimi due anni abbiamo riscontrato inoltre un massiccio incremento dei casi di ransomware. Gli utenti rimangono connessi alla rete molto più a lungo e questo li espone maggiormente al rischio di attacchi hacker che possono avere un impatto fatale sia per il privato che per l’azienda.

Perché ritiene che Ontrack sia un ottimo luogo di lavoro?

Siamo come una famiglia. Ci prendiamo cura l’uno dell’altro. Abbiamo valori condivisi che ci portano a lavorare sodo e a spronarci l’un l’altro per raggiungere con successo i nostri obiettivi.

Qual è il suo film preferito?

Twister (1989)

Il suo cibo preferito?

Pizza

I suoi hobby?

Giocare a biliardo e a freccette. Mi piace molto viaggiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *