4 terabyte di dati recuperati da una SAN HP EVA danneggiata da un'inondazione

Lo scenario

I server e i sistemi di Storage di un data center di un cliente sono rimasti parzialmente immersi nell’acqua a causa di un’inondazione.

Il danno principale è stato quello ad un HP StorageWorks EVA (Enterprise Virtual Array) 6000 che conteneva i file business criticai di un database SQL e i file condivisi dei dipendenti. Il sistema aveva subito danni fisici notevoli a causa dell'Inondazione e questo impediva qualsiasi tipo di accesso ai dati. La situazione si è aggravata ulteriormente quando è stato effettuato un tentativio di accesso ai dati alimentando le unità che erano ancora bagnate. Il cliente ha contattato il supporto di HP e hanno affidato il sistema a Ontrack.

La SAN era costituita da 80 hard disk divisi in due gruppi di dischi EVA.

In totale c’erano 18 volumi RAID virtuali sia VRAID1 che VRAID5. Il sistema HP EVA è completamente virtualizzato e ha una modalità di scrittura dei dati unica il che aumenta le difficoltà e gli sforzi degli interventi di recupero dati. Questo sistema funziona con gruppi di dischi e dischi virtuali invece dei set RAID standard e dei volumi dei drive logici. Il gruppo di dischi è costituito da drive fisici organizzati secondo uno schema proprietario. Le LUN o i dischi virtuali (vDisk) in un sistema EVA sono quindi distribuiti su tutti gli HDD installati.

La soluzione

A causa del danno fisico subito, tutti i drive sono stati inviati alla camera bianca di Ontrack.

Una volta che le 80 unità sono state decontaminate e ripulite, 55 sono risultate interamente recuperabili. 25 drive invece riportavano gravi danni causati dall’acqua gravi e non erano quindi recuperabili. Per ripristinare l’accesso ai dati sulle unità danneggiate, i nostri ingegneri hanno dovuto effettuare individuare la struttura del RAID EVA e del filesystem. Dopo che i tecnici sono stati in grado di mappare i gruppi di dischi e di determinare come erano stati distribuiti i vDisk, è stato necessario effettuare il rebuild dell’intero sistema EVA.

Per recuperare i dati memorizzati sui vDisk, il team di ricerca e sviluppo insieme agli sviluppatori di soluzioni software hanno dovuto creare nuovi tool per riuscire ad estrarre i dati. Una volta sviluppati questi strumenti, gli ingegneri di Ontrack hanno riassemblato virtualmente i gruppi di dischi e ricostruito sempre virtualmente i vDisk: questo ha consentito loro di accedere al file System sottostante. I file System sono stati riparati virtualmente e i dati sono stati estratti.

Il risultato

Dopo lo sviluppo di nuovi tool, la reingegnerizzazione e il processo di recupero l’intervento si è concluso con successo.

Grazie agli strumenti sviluppati gli specialisti di data recovery sono stati in grado di recuperare quattro terabyte di dati sensibili tra cui i file critici del database SQL. L’86% dei dati persi è stato recuperato.

Grazie alle conoscenze acquisite sulla mappatura dei dati sulla SAN HP EVA SAN e aH’integrazione degli strumenti sviluppati per questo caso specifico, Ontrack è in grado di recuperare rapidamente i dati da tutti i modelli dei sistemi di Storage enterprise HP EVA.