In generale i sistemi RAID consentono di ottimizzare l'archiviazione dei dati grazie alla loro suddivisione su più dischi. Ogni configurazione specifica però ha i suoi vantaggi. Il sistema RAID 1, che duplica i dati su tutti i supporti (mirroring), è particolarmente consigliato per coloro che cercano principalmente una elevata affidabilità.

RAID 1 o RAID 0?

Il sistema RAID 1 è probabilmente uno dei più semplici. Funziona sul principio del mirroring. In pratica i dischi di ogni blocco (cluster) sono organizzati in coppie. Su ogni coppia, l'informazione viene scritta e letta contemporaneamente. Il RAID 1 ha una ridondanza perfetta - mantiene una copia esatta di tutti i dati almeno su due dischi - a vantaggio della sicurezza dei dati.

Il RAID 0 che, insieme al RAID 1 è uno dei sistemi più utilizzati, distribuisce equamente i dati su più dischi, ma senza alcuna ridondanza. Il RAID 0, noto anche come striping, consente l'accesso a diversi dischi allo stesso tempo, riducendo così i tempi di lettura e scrittura, aumentandone le prestazioni.

Quindi, RAID 1 o RAID 0? Il RAID 1 offre maggiore sicurezza da eventuali guasti, mentre il RAID 0 offre grandi prestazioni. La scelta pertanto dipenderà dalle specifiche di ogni caso.

Il sistema RAID 1 applicato a un hard disk esterno

La tecnologia RAID viene solitamente utilizzata sugli hard disk interni, sebbene si possa applicare anche ad hard disk esterni. In commercio esistono, infatti, dei case progettati specificamente per ospitare più dischi. L’eventuale compatibilità con i sistemi RAID è sempre indicata sui case stessi.

Grazie alla semplicità della configurazione del sistema RAID 1, è possibile acquistare case esterni per hard disk compatibili con tale sistema. Dopo la configurazione del sistema, i vantaggi rimangono gli stessi: l'implementazione del RAID 1 su hard disk esterno offre la massima affidabilità grazie al mirroring (copia dei dati su almeno due dischi). Se un disco dovesse rompersi, sul secondo sarà presente una copia fedele di tutti i dati.

RAID 1 o RAID 5, quale scegliere?

Grazie al mirroring, il RAID 1 risponde alle esigenze di sicurezza. Se la configurazione del RAID 1 è possibile con soli 2 dischi, è necessario un minimo di tre dischi per creare un RAID 5. Questo sistema infatti combina lo striping del RAID 0 e la parity del RAID 1.

Il RAID 5 divide e distribuisce uniformemente i dati sui diversi dischi che lo compongono. Grazie al sistema di parity, l'utente può recuperare tutti i dati se un disco si guasta. Il RAID 5, quindi, offre un doppio vantaggio: prestazioni e sicurezza elevate, che lo rendono un ottimo sistema di archiviazione.

Come configurare un hard disk in RAID 1?

Per configurare un sistema RAID 1 correttamente, per prima cosa, assicurarsi che il PC sia compatibile con tale sistema. Se non lo hai già fatto, aggiungi un secondo disco per creare il sistema. Il secondo disco deve essere di tipo SATA (Serial Advanced Technology Attachment) e con la stessa capacità del primo disco. Inoltre, sono necessari anche un cavo SATA e un controller RAID SATA per configurare il sistema RAID.

La configurazione di un sistema RAID non è un processo rischioso, ma per precauzione prima è meglio salvare i dati. Installa il secondo disco e attiva il RAID nel BIOS. Scarica e installa un software di gestione RAID e, infine, duplica i dati dal tuo disco originale al secondo appena installato. Se un supporto dovesse guastarsi, il sistema notificherà l’errore, ma il RAID continuerà sempre a funzionare. 

È possibile configurare un server NAS in RAID 1?

Un NAS - Network Attached Storage - è un'unità di archiviazione autonoma, accessibile da una rete locale (privata o professionale), ma non solo. La tecnologia NAS consente anche la condivisione di qualsiasi tipo di dati (file video, audio, foto). È possibile accedere ai file di questo network da qualsiasi dispositivo.

Rispondendo alla domanda sulla compatibilità di un RAID con un server NAS, è effettivamente possibile implementare il sistema RAID 1, per aumentare l’affidabilità del sistema e la sicurezza dei dati. I dati verranno distribuiti su diversi dischi con una scrittura in parity, per garantire la sicurezza delle tue informazioni.

In ogni caso, a prescindere dal tipo di RAID 0, 1 oppure 5 è possibile che per una qualsiasi criticità si possano perdere i dati. In questo caso, Ontrack ha le competenze, l'esperienza e gli strumenti necessari per recuperare i tuoi dati in sicurezza

Inizia ora a recuperare i tuoi dati

Contatta il nostro team di specialisti. Ontrack è in grado di servire qualunque tipologia di cliente, dalle imprese di ogni dimensione agli enti della pubblica amministrazione fino ai singoli professionisti e l’utente privato.

 

Numero Verde 800 44 00 33 Richiedi un preventivo