Go to Top

Incontriamo Jyri Pohja, Ontrack Country Manager in Finlandia

Intervista ad uno dei nostri Country Manager. Scopri di più di Jyri Pohja e della sua esperienza in Ontrack.

Da quanto tempo lavora in Ontrack?

23 anni a novembre.

Cosa rende Ontrack differente dai suoi concorrenti?

Sicuramente le nostre soluzioni. La nostra offerta infatti comprende una gamma di servizi che si differenziano per prezzo per soddisfare le esigenze dei nostri clienti. Abbiamo clean room e laboratori all’avanguardia e i nostri esperti sono tra i migliori nel business. Tutto questo è corredato da un buon customer service, che ci rende una realtà esclusiva nel campo del recupero dati.

Cosa vede nel futuro del recupero dati?

Dato che la tecnologia storage diventa sempre più sofisticata, saranno necessari investimenti significativi in ricerca e sviluppo. Penso che il settore diventerà sempre più complesso per i service provider, che non dispongono delle risorse necessarie per mantenersi al passo con i cambiamenti. Questo tipo di società sarà acquisito da realtà più grandi o semplicemente scomparirà dal mercato.

Quali sono le tendenze del mercato?

Il numero di dispositivi utilizzati dalle famiglie per archiviare i dati continua a crescere. I file in una casa, in particolare quelli di proprietà dei Millennial e della Generazione Z, vengono salvati su diversi dispositivi e piattaforme tra cui social media e servizi cloud.

Di conseguenza, la necessità è di recuperare i dati da supporti diversi. Il data recovery come servizio diventa una cosa normale.

Anche i piani di data recovery insurance e i servizi prepagati stanno guadagnando terreno nel mercato consumer per rispondere a esigenze crescenti.

Perché ritiene che Ontrack sia un ottimo luogo di lavoro?

Amici e clienti mi hanno fatto la stessa domanda in diverse occasioni. La nostra cultura aziendale promuove lo spirito di squadra, il costante miglioramento e la creatività; sono stato fortunato a incontrare lungo il mio percorso supervisor e colleghi che sono stati per me fonte di ispirazione. Atmosfera e il lavoro di squadra sono per me molto stimolanti.

La beneficenza, in alcune forme, è stata vitale per me fin dall’infanzia. Grazie al lavoro dei nostri ingegneri abbiamo salvato molte aziende dalla bancarotta a causa di una perdita dati. Siamo inoltre riusciti a mettere in salvo molte raccolte fotografiche di grande valore per i privati. Il nostro obiettivo è quello di rendere felici i clienti infelici. La nostra azienda, in modo naturale, combina il business con la possibilità di fare del bene.

Qual è il suo film preferito?

I film originali in bianco e nero su Tarzan. Amo l’equilibrio tra natura, animali, storie d’amore e storie eroiche e il bene che vince sempre sul male. Penso che il lieto fine sia la parte più importante di un film.

Il suo cibo preferito?

Il tradizionale involtino di cavolo della mia nonna. Si tratta di un cavolo farcito con carne macinata, riso e uova. Servito con le patate: delizioso!

I suoi hobby?

I miei figli giocano a calcio, quindi passo molto del mio tempo a fare da autista, a supportare le squadre dei ragazzi e a partecipare alle diverse attività del club. Sono molto appassionato di motociclismo, ma dopo 35 anni sono passato dalle due alle quattro ruote – mi sento molto più sicuro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *